NEWS

DETTAGLIO NEWS

Dalle 00:00 alle 06:57
PNR La Tua Notte
Redazione Musica

ON AIR

Mystery Train - “Alligator Man Blues“

D i s c h i   d e l l a   S e t t i m a n a  :   

 

J o h n n y   F i n k   A n d   T h e   I n t r u s i o n  -    J  F  I    ( Autoprodotto )

Con alle spalle una lunga lista di riconoscimenti e forte di un nutrito seguito di fans entusiasti, il trio del chitarrista, cantante e armonicista Johnny Fink – Matt Newman al

basso e Doug Moore alla batteria – pubblica l’ album d’ esordio e ci regala una robusta

e saporita miscela di blues-rock d’ autore. La band di Cincinnati, Ohio, fino a poco tempo

fa considerata “il segreto meglio custodito sulla scena blues del Midwest”, è ormai una realtà alla luce del sole e questo disco ne è la limpida conferma.     

 

Joel Savoy, Kelli Jones, Caleb Klauder & Reeb Willms – “Farewell, Alligator Man”

                                                                                                                  ( Valcour )

Un’altra gemma dalla prolifica etichetta cajun di Eunice, Louisiana. Direttamente coinvolto,

come spesso accade, il titolare Joel Savoy insieme alla moglie Kelli Jones, in attesa del primo album di coppia atteso per questo mese. A completare la formazione titolare due amici di vecchia data, provenienti da Portland, Oregon: Caleb Klauder e Reeb Willms.

I quattro si incontrano per rendere omaggio a Jimmy C. Newman, cantante country nativo di Mamou e per quasi 60 anni attrazione di primo piano alla Grand Ole Opry di Nashville, Tenn. Quattordici belle canzoni non così popolari all’ epoca, anzi veri e propri “tesori nascosti”, che scivolano piacevolmente tra country puro e western swing, con evidenti accenti cajun. Canzoni interpretate con gusto e calore da una band molto motivata, in cui spicca la presenza al contrabbasso di Gary Newman, prorio il figlio dell’ “Uomo Alligatore”.    

 

V   a   n   j   a     S   k   y      -        B   a   d     P   e   n   n   y         ( Ruf )

Esordio coi fiocchi per la giovane cantante e chitarrista di Zagabria, Croazia. Con la produzione dell’ instancabile Mike Zito – non sbaglia un colpo…- e il contributo tecnico

dell’ esperto Jim Gaines in alcuni brani, “Bad Penny” è un sorprendente album di blues

elettrico moderno e disinibito, con una schietta attitudine rock’n’roll. Con Rory Gallagher

nel cuore – è proprio dell’ indimenticabile irlandese la “title-track” – ma anche Stevie Ray

Vaughan e  Albert King appena dietro l’ angolo, la bella ex-pasticciera croata ci mette ko

con la sua esuberante energia e ci conquista con la bellezza della sua musica. Nella torrida

“Low Down And Dirty” firmata da Luther Allison (“Reckless”–1997), la bionda è accompagnata da Zito e Bernard Allison. Esattamente il trio titolare della “Blues Caravan

2018”, in questi mesi in giro per l’ Europa e gli States.

 

P e t e r   V   B l u e s   T r a i n  -  “ Running  Out  Of  Time “  ( Autoprodotto )

Newyorkese D.O.C. – nato nel 1959 a Manhattan e cresciuto nel Queens – il chitarrista

e cantante Peter Veteska è un artista di provata esperienza. Una singolare carriera,

interrotta curiosamente a 21 anni e ripresa ben oltre i 40, lo ha portato ad esibirsi nella

maggior parte dei locali della “Grande Mela”. Dal blues rock giovanile ispirato a Clapton

e Allman Brothers ai generi contigui, acquisiti con la maturità: jazz, funk, soul, r & b.

Un amalgama dinamico e variegato di tutto questo rappresenta l’ attuale cifra stilistica

di Veteska. E la voce “soulful” che colpisce e lascia il segno ne è il valore aggiunto, particolarmente efficace in questo terzo album. Sul “Treno Blues” di Peter – di base un quartetto – salgono alcuni ospiti speciali e il viaggio, all’ insegna della buona musica,

risulta quanto mai piacevole e divertente. 

 

L e   A l t r e   N o v i t à   :

The Lucky Losers, Soul Return, Victoria Ginty, John Clifton, JoyAnn Parker, Freddie Pate,

Reverend Raven And The Chain Smokin’ Altar Boys, Dany Franchi, Breezy Rodio, Rockwell

Avenue Blues Band, Too Slim And The Taildraggers, Case Garrett, Big Daddy Wilson, Archie Lee Hooker & The Coast To Coast Blues Band, True North, James Harman, Melanie

Dekker, Hermanos Herrera, Kris Lager Band.

 

D a l    P a s s a t o   :

Bobby Charles, Link Davis, Slim Harpo, The Blasters.

 

B e n v e n u t i   a    B o r d o   !                

M y s t e r y    T r a i n    N .  4 0 5 3   -   6   M a g g i o   2 0 1 8

 

“ A l l i g a t o r   M a n     B l u e s “

 

D i s c h i   d e l l a   S e t t i m a n a  :   

 

J o h n n y   F i n k   A n d   T h e   I n t r u s i o n  -    J  F  I    ( Autoprodotto )

Con alle spalle una lunga lista di riconoscimenti e forte di un nutrito seguito di fans entusiasti, il trio del chitarrista, cantante e armonicista Johnny Fink – Matt Newman al

basso e Doug Moore alla batteria – pubblica l’ album d’ esordio e ci regala una robusta

e saporita miscela di blues-rock d’ autore. La band di Cincinnati, Ohio, fino a poco tempo

fa considerata “il segreto meglio custodito sulla scena blues del Midwest”, è ormai una realtà alla luce del sole e questo disco ne è la limpida conferma.     

 

Joel Savoy, Kelli Jones, Caleb Klauder & Reeb Willms – “Farewell, Alligator Man”

                                                                                                                  ( Valcour )

Un’altra gemma dalla prolifica etichetta cajun di Eunice, Louisiana. Direttamente coinvolto,

come spesso accade, il titolare Joel Savoy insieme alla moglie Kelli Jones, in attesa del primo album di coppia atteso per questo mese. A completare la formazione titolare due amici di vecchia data, provenienti da Portland, Oregon: Caleb Klauder e Reeb Willms.

I quattro si incontrano per rendere omaggio a Jimmy C. Newman, cantante country nativo di Mamou e per quasi 60 anni attrazione di primo piano alla Grand Ole Opry di Nashville, Tenn. Quattordici belle canzoni non così popolari all’ epoca, anzi veri e propri “tesori nascosti”, che scivolano piacevolmente tra country puro e western swing, con evidenti accenti cajun. Canzoni interpretate con gusto e calore da una band molto motivata, in cui spicca la presenza al contrabbasso di Gary Newman, prorio il figlio dell’ “Uomo Alligatore”.    

 

V   a   n   j   a     S   k   y      -        B   a   d     P   e   n   n   y         ( Ruf )

Esordio coi fiocchi per la giovane cantante e chitarrista di Zagabria, Croazia. Con la produzione dell’ instancabile Mike Zito – non sbaglia un colpo…- e il contributo tecnico

dell’ esperto Jim Gaines in alcuni brani, “Bad Penny” è un sorprendente album di blues

elettrico moderno e disinibito, con una schietta attitudine rock’n’roll. Con Rory Gallagher

nel cuore – è proprio dell’ indimenticabile irlandese la “title-track” – ma anche Stevie Ray

Vaughan e  Albert King appena dietro l’ angolo, la bella ex-pasticciera croata ci mette ko

con la sua esuberante energia e ci conquista con la bellezza della sua musica. Nella torrida

“Low Down And Dirty” firmata da Luther Allison (“Reckless”–1997), la bionda è accompagnata da Zito e Bernard Allison. Esattamente il trio titolare della “Blues Caravan

2018”, in questi mesi in giro per l’ Europa e gli States.

 

P e t e r   V   B l u e s   T r a i n  -  “ Running  Out  Of  Time “  ( Autoprodotto )

Newyorkese D.O.C. – nato nel 1959 a Manhattan e cresciuto nel Queens – il chitarrista

e cantante Peter Veteska è un artista di provata esperienza. Una singolare carriera,

interrotta curiosamente a 21 anni e ripresa ben oltre i 40, lo ha portato ad esibirsi nella

maggior parte dei locali della “Grande Mela”. Dal blues rock giovanile ispirato a Clapton

e Allman Brothers ai generi contigui, acquisiti con la maturità: jazz, funk, soul, r & b.

Un amalgama dinamico e variegato di tutto questo rappresenta l’ attuale cifra stilistica

di Veteska. E la voce “soulful” che colpisce e lascia il segno ne è il valore aggiunto, particolarmente efficace in questo terzo album. Sul “Treno Blues” di Peter – di base un quartetto – salgono alcuni ospiti speciali e il viaggio, all’ insegna della buona musica,

risulta quanto mai piacevole e divertente. 

 

L e   A l t r e   N o v i t à   :

The Lucky Losers, Soul Return, Victoria Ginty, John Clifton, JoyAnn Parker, Freddie Pate,

Reverend Raven And The Chain Smokin’ Altar Boys, Dany Franchi, Breezy Rodio, Rockwell

Avenue Blues Band, Too Slim And The Taildraggers, Case Garrett, Big Daddy Wilson, Archie Lee Hooker & The Coast To Coast Blues Band, True North, James Harman, Melanie

Dekker, Hermanos Herrera, Kris Lager Band.

 

D a l    P a s s a t o   :

Bobby Charles, Link Davis, Slim Harpo, The Blasters.

 

B e n v e n u t i   a    B o r d o   !