NEWS

DETTAGLIO NEWS

Dalle 08:38 alle 09:57
City Life Attualità e cultura
Andrea, Lucia

ON AIR

A Shot of Good Blues   

D i s c h i    d e l l a   S e t t i m a n a   :

 

S  a  m  a  n  t  h  a    F  i  s  h    -    “ B  e  l  l  e   O  f    T  h  e   W  e  s  t “  ( Ruf )

Momento particolarmente felice e prolifico per la giovane cantante e chitarrista di Kansas City, Missouri. A pochi mesi di distanza dal precedente “Chills & Fever”, registrato a Detroit, Michigan e votato alla tradizione soul e r&b anni’60, attraverso una manciata di

“hits” minori, la bella Samantha si immerge nell’ atmosfera rilassata dello Zebra Ranch

Studio di Indipendence, Mississippi e licenzia un sorprendente album di country-blues.

Con la produzione del padrone di casa Luther Dickinson e il prezioso apporto dei suoi

amici più fidati – Jimbo Mathus, Lightnin’ Malcolm, Amy LaVere, Lillie Mae, Sharde Thomas – “Belle Of The West”, è di Mathus la deliziosa “title-track”, è un’ opera di

affascinante bellezza, profondamente segnata dalla tradizione country e blues di North

Hills. “Poor Black Mattie” è proprio il cavallo di battaglia di R.L.Burnsidee Sharde Thomas

altro non è che la nipote di Otha Thomas, campione dello stile “fife and drums”. Ma il

talento e la personalità della Fish emergono comunque con discrezione ed eleganza e

“Belle Of The West” è un ulteriore passo avanti nel suo percorso artistico quanto mai

suggestivo. Chissà quali altre sorprese ci riserverà la “Bella del West” per l’anno appena

iniziato…       

 

A  l  a  s  t  a  i  r    G  r  e  e  n  e     -        D  r  e  a  m    T  r  a  i  n      ( Rip Cat )

Per sette anni al servizio di Alan Parsons, la leggendaria rock-star di “Eye In The Sky”,

Alastair Greene ha da tempo intrapreso una propria carriera indipendente, orientata senza

esitazioni verso sonorità molto elettriche che incrociano blues e rock. Secondo la rivista

“Blues In Britain”, lo stile fortemente eletrico e passionale di Greene risente dell’ influenza di nomi storici quali Cream, Johnny Winter, Santana e Jimi Hendrix. Artisti dai quali è

difficile prescindere. Ma lungi dall’ essere semplicemente un artista derivativo, il chitarrista

e cantante californiano si è ormai ritagliato uno spazio distinto e personale e questo nuovo

album pubblicato dalla rediviva etichetta di Los Angeles, Ca. ne è la prova più evidente.

Su questo “treno da sogno”, oltre al trio base – con Greene Jim Rankin al basso e il batterista Austin Beede – salgono anche alcuni ospiti speciali di prestigio. La chitarrista a Debbie Davis con i colleghi Walter Trout e Mike Zito; il tastierista Mike Finnigan e il mago

dell’ armonica Dennis Gruenling. Il programma costituito da dodici potenti brani originali

e una sola “cover” – un inedito degli ZZ Top – e la produzione affidata alle esperte mani di

David Z ( Buddy Guy, Gov’ t Mule, Kenny Wayne Shepherd…), fanno di questo album

un’ opera vincente e tra le più meritevoli nell’ affollato panorama blues-rock degli ultimi mesi.

 

L  i  k h o   D  u  o  -  “ B l u e s  A n d  T h e  W o r l d  B e y o n d “ (Autoprodotto)

Il ventisettenne chitarrista e armonicista italiano Noé Socha arriva da Carpi ( Mo ), si è

laureato al Berklee College of Music di Boston, Mass. e ha collezionato numerosi riconoscimenti, tra cui il prestigioso “Jimi Hendrix Award”. Ha collaborato e inciso, inoltre,

con artisti di primo piano quali Nona Hendryx, Vernon Reid ( Living Color )  e Paula Cole. 

Di vent’ anni più anziano, il contrabbassista texano Cilff Schmitt ha iniziato con una “cover

band” dedicata a Stevie Ray Vaughan, per poi essere ingaggiato dal cantante di R&B Al “TNT” Braggs, autore di canzoni per Bobby Bland e Aretha Franklin. In seguito, stabilitosi

a New York City,  ha preso parte a tours del bluesman Michael Powers e del celebre jazz singer Curtis Steiger. La coppia, insieme dall’ autunno del 2016  e con base a New York, si esibisce con regolarità  in noti clubs della Grande Mela” : The Bitter End, Terra Blues,

Pete’ s Candy Store. “Blues And The World Beyond” è il loro eccellente album d’ esordio, interamente strumentale. Dotati di una tecnica sopraffina e, allo steso tempo, di un calore esecutivo particolarmente coinvolgente, Noé e Cliff ci regalano un’ opera che si fa apprezzare da subito per la cristallina bellezza e la notevole carica emozionale. La scaletta, molto godibile, presenta sei titoli autografi e otto “covers” pescate dai canzonieri di Willy Dxon, Muddy Waters, Freddie King, Hoagy Carmichael, Sonny Boy Williamson, Led Zeppelin ( “Black Dog” ) e il nostro Renato Carosone. Sorprendente la versione in chiave “gypsy jazz” di “Tu Vuo Fa L’ Americano”.  Blues , soprattutto, ma anche altro : rock, folk, pop, classica, new age. Proprio come dice il titolo…Da gustarsi in completo relax.

 

M   o   j   o      M  o  n  k  e  y  s    -         S  w  e  r  v  e    O  n     ( Medikull )

Il chitarrista Billy Watts, il bassista Tarak Prodaniuk e il batterista David Raven – tutti

cantano e risiedono a Los Angeles, Ca. – sono noti da tempo  con il nome di Mojo Monkeys.

La lista delle passate collaborazioni è davvero corposa e di assoluto prestigio : Bonnie Raitt,

Merle Haggard, Richard Thompson, Lucinda Williams, Dwight Yoakam e potremmo andare

avanti…Molto spesso in tour in Europa, hanno recentemente accompagnato la cantautrice

californiana, ma residente in Sivzzera, Beth Wimmer, nel suo album appena pubblicato. Questo nuovo lavoro –il terzo della serie – colpisce e conquista immediatamente per la gioiosa verve e la contagiosa energia emanate dai suoi solchi. Il contenuto ?...”Americana”

a 360° : country, r’n’r, swamp pop, honky tonk, New Orleans Sound, blues, Texas swing

e altro ancora…Il tutto servito con una freschezza e una vitalità sbalorditive, di sicuro

amplificate in concerto. Tutti i brani della raccolta sono composizioni  originali del trio,

eccezion fatta per “Ride Your Pony”, firmata dall’ indimenticabile Allen Toussaint con lo

pseudonimo di Naomi Neville e portata al successo da Lee Dorsey nel 1966. “Swerve On”

va ad inserirsi con merito nel novero delle cose più divertenti e genuine degli ultimi tempi. Consigliato a tutti coloro che si sentono un po’ giù di corda e hanno bisogno di qualcosa di piacevole per recuperare il buonumore.

 

L e   A l t r e  N o v i t à   :

Kelly Z, Heather Newman, Neila Dar, Jim Shaneberger Band, Billy Walton Band, Delta Wires, Emily Herring, Chris Hillman, Leonard Griffie, Little G.Weevil, Sideshow Tragedy,

James Armstrong, Duke Robillard & His Dames of Rhythm, Backtrack Blues Band,

T Sisters, Johnny Tucker, Ilana Katz Katz, Janiva Magness, Sabrina Oggero Viale &

Alberto Marsico, Ilya Portnov.     

 

D  a  l     P  a  s  s  a  t  o   :

James Harman, Little Eva, Arthur Alexander, Luther Allison.

 

B  e  n  v  e  n  u  t  i    a      B  o  r  d  o    !