NEWS

DETTAGLIO NEWS

Dalle 21:00 alle 22:59
Goltender
Marco,Alessandro,Stefano

ON AIR

M y s t e r y T r a i n - “ H o o k e r , H a r p o & D e l t a B o y s… “

 

D i s c h i d e l l a S e t t i m a n a :

 

I l a n a K a t z K a t z - “ S u b w a y S t o r i e s “ ( VizzTone )

Tuttora saltuariamente “busker” presso la Metrpolitana di Boston – titolo e copertina molto

indicativii in questo senso… - la cantante e violinista dal curioso doppio cognome confeziona il terzo album e ripropone il sapido “melange” di blues e antica musica rurale degli Appalachi. Scoperta ad un concerto di Billy Boy Arnold dal chitarrista Ronnie Earl,

che la accompagnò nell’ esordio del 2014, anche per questa terza prova Ilana si avvale dell’ apporto di ospiti speciali. Si tratta di “local heroes” molto noti quali Anthony Geraci al pianoforte e l’ armonicista Sugar Ray Norcia. A guidare la band il brillante chitarrista Barry Levenson, ex-Canned Heat, che firma a quattro mani con la titolare molti brani della raccolta, tra cui un simpatico tributo a Slim Harpo, indimenticato sovrano dello “swamp blues”. Dal cilindro spunta anche “Ice Cream Freezer Blues”, vecchia gemma del pianista Roosvelt Sykes. Fatevi conquistare da queste “Storie Sotterranee”, pagine fresche e stimolanti di autentico Blues & Roots.

 

K e l l y Z A t S l i d e A w a y S t u d i o - “ R e s c u e “ ( Autoprod. )

A pochi mesi di distanza dal precedente “Bittersweet”, la talentuosa cantante di Los Angeles, Ca. aggiunge un nuovo tassello alla già nutrita discografia. Saldamente alla guida

dei Kelly’s Lot insieme al chitarrista Perry Robertson, Kelly Zirbes rispolvera e sdogana otto titoli registrati nel 2011 agli SlideAway Studios, sotto la guida dell’ attento Chuck Kavooras, produttore dell’ operazione. Qualche piccolo ritocco qua e là ed eccoci di fronte a

otto scintillanti “covers” di brani soul, funk ,blues e r&b, provenienti soprattuto dagli anni

60. Vengono così riproposti, tra gli altri, titoli di James Brown, Burt Bacharach, Ike & Tina

Turner e Isaac Hayes. Originale la scelta di “He Called Me Baby”, gioiellino country-soul di

Harlan Howard e della “sempreverde” You Are My Sunshine”, celebre folk-song scritta nel

1939 da Jimmie Davis , cantante country e governatore della Louisiana e interpretata poi da una marea di artisti. Qui il classico subisce una rivitalizzante metamorfosi in chiave funky-soul. Avanti così, Kelly !

 

J o h n P a g a n o B a n d - “ O n e M o r e R o u n d “ ( Midnight Circus )

Il trio diretto dal chitarrista e cantante John Pagano – insieme dal 2006 –giunge alla quinta

prova discografica e ripropone il robusto mix di blues e rock sudista , che ha cartterizzato

i lavori precedenti. Dischi che hanno raggiunto le vette delle classifiche delle radio specializzate . La band si è costruita una solida reputazione aprendo i concerti di campioni

del calibro di Johnny Winter, Robben Ford e Joe Bonamassa, per citarne alcuni. Con la nuova line-up, formata anche da Tony Hossri ( basso ) e Shiloh Bloodworth ( batteria ) ,

il trio sfodera un suono ancor più robusto e tagliente, a tratti anche selvaggio, mantenendo

però linee melodiche ben definite e testi sempre profondi e intelligenti. I titoli, tutti originali,

dimostrano una continua crescita e una ormai prossima piena maturità.

 

T r e v o r S e w e l l - “ C a l l i n g N a s h v i l l e “ An Americana Adventure

( Autoprodotto )

All’ incrocio ideale tra blues contemporaneo e “Americana, troviamo questo polistrumentista ( chitarre, mandolino, basso e tastiere ) inglese, stabilitosi ormai da tempo negli States. Dopo una lunga e fruttuosa attività di “session man” al servizio di artisti di primo piano, Sewell ha intrapreso un percorso solista già molto ricco di soddidsfazioni e riconoscimenti ufficiali. Questo nuovo, quinto lavoro è stato registrato a Nashville e ha come sottotitolo “Un’ avventura americana”, a dimostrare l’ attitudine del chitarrista e cantante a infrangere le possibili barriere tra blues, rock e musica americanaa delle radici, con un piglio molto personale. Undici canzoni originali e due ospiti di assoluto prestigio, due autentiche regine di “Americana” : Janis Ian e Tracy Nelson. Le due Signore si uniscono in duetto a Trevor nelle pregevoli “Fade To Grey” e Long Time Ago”. La Ian si ritaglia inoltre uno spazio personale al pianoforte nella conclusiva “Shadows”, unica traccia

live”.

 

L e A l t r e N o v i t à :

Samantha Fish, Mama Spanx, Jane Lee Hooker, N.R.B.Q., Sharon Jones & The Dap-Kings,

Al Cortè, Erin Harpe & The Delta Swingers, Joel Dasilva, Peter Parcek, Delta Generators,

Chris Daniels and The Kings with Freddi Gowdy, Mojo Monkeys, Delta Wires, Likho Duo,

Scottie Miller Band, James Armstrong, Judy Nazemetz, Bill Frisell & Thomas Morgan,

Wee Willie Walker And The Anthony Paule Soul Orchestra.

 

D a l P a s s a t o :

John Lee Hooker with Los Lobos, Slim Harpo, Sam Cooke.

 

B e n v e n u t i A B o r d o !