NEWS

DETTAGLIO NEWS

Dalle 14:04 alle 14:29
David Netwark
David

ON AIR

M y s t e r y T r a i n - “ H o u n d D o g T r i s I n N e w Y o r k C i t y “

 

D i s c h i d e l l a S e t t i m a n a :

 

S c o t t E l l i s o n - “ G o o d M o r n i n g M i d n i g h t ” ( Red Parlor )

Da ormai trent’ anni assoluto protagonista della scena blues-rock di Tulsa – proprio la città

dell’ Oklahoma in cui crebbe l’ indimenticabile JJ Cale – Scott Ellison giunge al nono album e licenzia con tutta probabilità la sua opera più riuscita. Prosegue a gonfie vele la doppia fruttuosa collaborazione con Walt Richmond, noto per i suoi trascorsi con Eric Clapton, Bonnie Raitt e, per l’appunto, JJ Cale e il polistrumentista Charles Tuberville, altro notissimo “local hero”. Insieme i tre firmano la maggior parte dei 13 titoli in scaletta. Un programma che dispensa momenti di autentico piacere sonoro, in cui roots rock e blues sono preponderanti, ma dove fanno capolino anche gustose chicche swing, reggae e simil-gospel. In questa direzione l’ iniziale “Sanctified”, con il prezioso apporto vocale della

inossidabile Marcia Levy, che nel 1977 scrisse e intrpretò in coppia con Eric Claption la

celebre “Lay Down Sally”.

 

 

A n d y F r a s c o & T h e U. N. - “S o n g s F r o m T h e R o a d” ( Ruf )

Si sentiva proprio la mancanza di un album “live” nella discografia di Andy Frasco.

A colmare la lacuna ci pensa questo travolgente “set” registrato lo scorso anno al Tucher Blues & Jazz Festival di Bamberg, in Germania. Nel disco, pubblicato come il precedente

Happy Bastards” ( 2016 ) dalla tedesca Ruf, questa volta per la collana “Songs From The Road”, il tastierista e cantante californiano esprime tutta la carica esplosiva di cui è capace, senza risparmiarsi nemmeno un istante. Adrenalina allo stato puro, ritmi forsennati e atmosfera incandescente, per una festa selvaggia a base di r’n’r, boogie, soul, r’n’b e di molte altre citazioni. Esemplari in questo senso i quattordici minuti mozza fiato di “It’s Been A Struggle”, dove il frenetico ritmo ska-punk si trasforma sorprendentemente per qualche istante nella Nona Sinfonia di Beethoven. Sfrenato e irriverente, proprio come Johnny Rotten qualche decennio fa, Frasco e la sua scatenata band, una decina di elementi con tanto di formidabile sezione fiati, sono veri e propri animali da

palcoscenico, nel senso più esplicito del termine. Lo testimonia ampiamente anche il DVD,

che Ruf allega come sempre al supporto audio in questa collana dedicata alle “Canzoni

dalla Strada”.

 

 

T h e J o n S p e a r B a n d - “ H o t S a u c e “ ( Autoprodotto )

Dopo un paio di dischi interessanti ma tutto sommato nella norma, arriva il vero salto di

qualità per la band di Charlottesville, Virginia. Il quartetto, composto da musicisti molto

dotati e appartenenti a diverse generazioni, questa volta fa proprio sul serio e ci sorprende

con un programma contagioso e accativante, che amalgama con maestria e buon gusto blues, rock, soul e country e dove c’ è anche spazio per speziati ritmi calypso, scattanti

rockabilly e irresistibili dance grooves. I brani presenti portano quasi tutti la firma del leader, il veterano Jon Spear, chitarrista e cantante di valore, con l’ apporto del giovane

Dara James, brillante vocalist e chitarrista, impegnato con successo anche all’ armonica.

Complimenti anche a Andy Burdetsky ( basso ) e John Stubblefield ( batteria ), sezione

ritmica sempre molto attenta ed efficace. Salsa bollente per palati sopraffini…

 

D a n i W i l d e - “ L i v e a t B r i g h t o n R o a d “ ( VizzTone )

Dieci anni sono trascorsi dagli esordi della giovane cantante e chitarrista inglese. Da quel

memorabile concerto londinese alla Royal Albert Hall, che la vide aprire per Jools Holland,

Dani Wilde di strada ne ha fatta tanta. Tre albums solisti e il progetto “Girls With Guitars”

( Ruf ) insieme a Cassie Taylor e Samantha Fish, con la produzione di Mike Zito. Poi la

partecipazione a eventi prestigiosi quali la “Legendary Rhythm & Blues Cruise” ,accanto a

giganti del calibro di Bobby Womack e Taj Mahal e, nel 2015, la conquista del titolo di

Miglior Voce Femminile” ai British Blues Awards. E ci fermiamo qui, ma potremmo andare

avanti…Dani giunge così all’ esordio per VizzTone, con questo eccellente album registrato

in presa diretta negli studi di Brighton Road. Un “set” di dieci canzoni – divise equamente

tra acustiche ed elettriche –in cui Dani presenta nuove composizioni e recupera dal passato

alcune celebri pagine di altri autori. In particolare, l’ iniziale “Bumble Bee” dal repertorio di

Memphis Minnie e la classica “Hound Dog”, che la formidabile coppia Leiber & Stoller scrisse per Big Mama Thornton nel 1952 e che Elvis riportò in auge quattro anni più tardi.

Nella band anche il fratello Will, virtuoso armonicista e autore dell’ incalzante r’n’r “High On Your Love”. Anche qui, come nel caso di Frasco, un DVD con il programma integrale dei

brani e un’ intervista alla titolare, completa la confezione.

 

L e A l t r e N o v i t à :

Vintage # 18, Ghala & Mama’s Boys, Shelly Waters, Johnny Rawls, Wee Willie Walker

& The Anthony Paule Soul Orchestra, Richard Van Berger & Root Bag, Tinez Roots Club,

Likho Duo, Benny Turner, The McKee Brothers, Joseph Veloz, Raul Midon, Terri Robb,

Dan Zanes And Friends, Miss Tess, Bev Grant, Cary Morin, Doug Macleod.

 

D a l P a s s a t o :

Sam & Dave, Elvis Presley, Big Mama Thornton, Memphis Minnie .

 

B e n v e n u t i A B o r d o !