NEWS

DETTAGLIO NEWS

Dalle 08:30 alle 08:37
GR Locale di Radio PNR
Redazione

ON AIR

Novi Ligure. Atm, Cabella si difende: "Agito correttamente"

Il nome del sindaco di Novi Ligure Gian Paolo Cabella è finito sui giornali per un suo presunto coinvolgimento nell'indagine della procura di Alessandria sul fallimento di Atm, l'azienda municipale dei trasporti di Alessandria. Cabella ha affidato la propria difesa a un comunicato stampa, spiegando di essere stato presidente di Atm dal 2011 ai primi di marzo del 2013. "In tale periodo ho sempre manifestato, con tutta la forza possibile, all’azionista di riferimento (Comune di Alessandria) lo stato della situazione finanziaria deficitaria di liquidità per i mancati pagamenti, da parte dello stesso socio, degli oneri derivanti dai regolari contratti di servizio in essere: per il trasporto in tutte le sue forme, il controllo della sosta e la gestione della segnaletica per conto del Comune".

"Nonostante tale situazione determinata dal socio proprietario, con il valido aiuto del Consiglio di Amministrazione sono riuscito a contrarre i costi di gestione, tanto da chiudere in pareggio il conto economico per l’esercizio 2011; d’altronde l’imperativo dell’Azienda è sempre stato quello di garantire la continuità di un servizio pubblico essenziale per la città – ha scritto ancora Cabella – Nelle stesse azioni di contenimento, tra l’altro, ho chiuso gli uffici situati nel parcheggio di Via Parma, affidato all’azienda dal Comune, troppo onerosi per i costi di manutenzione, disponendo il trasferimento del gruppo degli ausiliari del traffico presso i locali di Lungo Tanaro Magenta, sede ufficiale dell’Azienda".

"Dopo il dissesto dichiarato dall’Amministrazione Comunale di Alessandria, le mie iniziative furono sempre rivolte al mantenimento degli ingenti crediti vantati nei confronti del socio proprietario, al fine di salvaguardare l’integrità del patrimonio aziendale, fino a quando tutto il Consiglio di Amministrazione fu sostituito per scadenza imminente del mandato. Da allora altri soggetti gestirono l’Azienda", ha concluso il sindaco di Novi.

ARTICOLI CORRELATI

Sono stati resi noti a Tortona i risultati del sondaggio sull'utilizzo da parte dei cittadini dei servizi digitali della pubblica amministrazione.
martedì, 13 agosto
Il consorzio novese dei servizi sociali rimarrà presto senza guida. Il presidente del Csp Ippolito Negro ha già presentato le dimissioni, imitato da Concetta Malvasi, componente del consiglio di amministrazione (...
domenica, 11 agosto