Guardia di Finanza e della Direzione provinciale del Lavoro hanno individuato presso l’azienda agricola Balduzzi Fiorenzo e Stefano di Isola Sant’Antonio 15 lavoratori in “nero” su 30, tutti di origine africana, 209 casi di lavoro irregolare in quattro anni, 4.000 giornate di lavoro irregolare.

Un nuovo caso emerso in Bassa Valle Scrivia, dopo quello eclatante di due anni fa presso l'azienda agricola Lazzaro di Castelnuovo Scrivia, ha ha fatto riemergere la zona come una delle più problematiche a livello di irregolarità scoperte. I e la situazione ha destato immediatamente attenzione e solidarietà da parte del presidio permanente di Castelnuovo Scrivia: “Da oltre due anni sosteniamo come la situazione in Bassa Valle Scrivia veda violazione continua di leggi e di contratti. Da anni vogliamo capire qual è il percorso di ripristino della legalità e per l’applicazione dei contratti e delle leggi sul lavoro. E abbiamo più volte sottolineato come questo stato di cose non possa continuare, temendo una nuova esplosione, nel silenzio totale di istituzioni e di organismi di sorveglianza. Puntualmente è avvenuto”.